Eblart - contributi per le imprese colpite da eventi atmosferici straordinari

03/02/2014

AIUTI DELL’EBLART ALLE AZIENDE ARTIGIANE DEL LAZIO PER IL RIPRISTINO DELL’ATTIVITA’ INTERROTTA PER CAUSE ACCIDENTALI, EVENTI ATMOSFERICI ECCEZIONALI, CALAMITA’ NATURALI.

L’Eblart, l’Ente bilaterale del Lazio per l’artigianato costituito dalle Confederazioni regionali di categoria CONFARTIGIANATO, CNA, CASARTIGIANI, CLAAI e dalle Organizzazioni sindacali dei lavoratori CGIL, CISL e UIL di Roma e Lazio, eroga contributi a favore delle imprese artigiane del Lazio colpite da eventi atmosferici straordinari.

 

  • Le aziende regolarmente iscritte, possono richiedere all’Ente Bilaterale un contributo fino ad un massimo di 5.000,00 euro a titolo di risarcimento per i danni subiti e per il ripristino dell’attività lavorativa interrotta a causa di nubifragi e alluvioni.
  • È prevista inoltre la possibilità di richiedere l’intervento del Fondo Sostegno al Reddito gestito dall’Eblart a favore dei lavoratori dipendenti sospesi a seguito dell’interruzione dell’attività, nel limite dei massimali INPS per i trattamenti di integrazione salariale.

Le aziende interessate dovranno far pervenire la domanda di contributo alla sede dell’Eblart (via Galilei, 35 - 00185 Roma) tramite posta raccomandata A.R. o tramite PEC all’indirizzo eblart@legalmail.it La relativa modulistica può essere scaricata dal sito www.eblart.it, oppure può essere richiesta inviando una email all’indirizzo info@eblart.org o, ancora, contattando la sede dell’Eblart al numero 06.7000548 dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09:00 alle ore 17:00.

TIPOLOGIA DI INTERVENTO

Per eventi atmosferici eccezionali si intendono: uragani, trombe d’aria, fulmini, grandine, neve, quando detti eventi violenti sono caratterizzati da effetti prodotti su diverse aziende sulla stessa area.

Per calamità naturali si intendono: terremoti, maremoti, inondazioni, alluvioni, allagamenti, frane, incendio dell’azienda provocato da incendio di boschi e colture comunicanti con la stessa.

Il Fondo interviene a favore delle aziende quando si verifichi un danno diretto alle stesse per il ripristino dell’attività lavorativa. L’eventuale sospensione/riduzione di orario dei dipendenti è attivata quando questa derivi dal danno subito dall’azienda.

MISURA DELLE PROVVIDENZE

Il Fondo interviene nella misura massima del 30% delle spese sostenute dall’azienda, per un massimo di € 5.000,00.

PROCEDURA

La domanda (Mod_09) deve essere inoltrata all’Ente entro 180 giorni dalla data dell’evento.

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA

  • Perizia dei danni subiti;
  • Copia delle fatture quietanzate dei costi sostenuti per il ripristino dell’attività lavorativa;
  • Dichiarazione della p.a. da cui si rileva l'evento (comune, vigili del fuoco, ecc.);
  • Autocertificazione (non aver ottenuto il risarcimento totale dall’assicurazione; aver/non aver richiesto/ottenuto, per lo stesso motivo, contributi da parte di altri enti).
La domanda di contributo dovrà, inoltre, essere corredata di:

  • certificato di iscrizione al Registro delle imprese/Albo imprese artigiane dell’impresa richiedente;
  • documento di identità del Titolare/Rappresentante Legale dell’impresa;
  • autocertificazione sottoscritta dal Titolare/Rappresentante Legale dell’azienda di essere in regola con la normativa sulla sicurezza e salute nei luoghi di lavoro (Mod_Dich_Sic).

In evidenza

  • Via dei Verdoni, 28 | Tel. 06.2382725 / 06.2389062 | Fax 06.2677637
    Via di Torre Spaccata, 224 | Tel. 06.260001 Fax 06.2677448
  • Partita IVA 01699011001 | C.F. 07150150584 | REA 598883